Frittelle di fiori di acacia

Avete visto in questi giorni e soprattutto sentito il profumo di questi meravigliosi fiori? La Robinia pseudoacacia è una pianta ornamentale, officinale ed infestante, ed allora concediamoci una gustosa ricetta.

Mia mamma racconta che da bambina chiamavano i fiori  le “scarpe della madonna” e li mangiavano, infatti sono commestibili i soli fiori che possono arricchire e colorare le nostre insalate! In veneto e in genere nel nord Italia, ho scoperto che le frittelle di acacia sono una ricetta tradizionale, andiamo a recuperarla!

Per fare delle raffinate frittelle, basta preparare i grappoli di fiori e l’impasto con acqua frizzante e farina integrale di grano o no glutine , addolcire lievemente con un cucchiaio di malto (se preferiamo una scelta vegan) o miele di acacia da sciogliere nell’impasto.

 

 

 

Cerchiamo un impasto abbastanza liquido ed immergiamo in olio bollente. Preferisco un olio “leggero” e insapore tipo di sesamo o girasole. Usiamo il gambo per immergerli nell’impasto e poi per degustare…mmh ,sentito che profumo di fiori nel palato?

Affrettatevi nella raccolta di fiori di acacia, la stagione è breve!

e se volete cucinare con me questa o altre ricette possiamo incontrarci online…è davvero uno strumento pratico ed efficace

Federica Porfiri

http://www.nutrizia.org

https://nutrizia.org/2020/04/28/cuciniamo-insieme/

nutrizia@libero.it cell 3338520655

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Questo sito utilizza Akismet per ridurre lo spam. Scopri come vengono elaborati i dati derivati dai commenti.